Lo studio, fondato a Milano nel 1990, opera a Taranto dal 1995 e si occupa sia di architettura che di spazi domestici e commerciali, tanto di sistemi espositivi quanto di design, in Italia e all’estero.

Nell’approccio progettuale ci poniamo sempre il problema del rapporto tra l’esigenza di un linguaggio contemporaneo e il rispetto di contesti consolidati nel tempo, tra forma e funzione, tra adeguamento ai più sofisticati livelli di tecnologia e le esigenze di praticità da parte dei committenti.

Ogni progetto viene concepito ed elaborato ponendo attenzione allo sfruttamento della luce naturale e al perseguimento del massimo comfort con quella artificiale, utilizzando materiali coerenti con il contesto in cui ci si trova ad operare e traducendoli in nuove espressioni, combinando con sensibilità e discrezione superfici e volumi, pieni e vuoti, linguaggi vecchi e nuovi, passato e presente.

Il linguaggio architettonico adottato nei nostri progetti affonda le radici nella cultura mediterranea e nel Razionalismo, si nutre di riferimenti sia ai maestri del Rinascimento che alle periferie di Futuristi e Metafisici, studia le luci dei paesaggi e degli interni di artisti come Hopper o Vermeer, strizza l’occhio al cinema e alle sue scenografie, ha il ritmo della musica jazz e del be-bop, ma sa anche che deve fare i conti con la sperimentazione tecnologica e l'innovazione dei materiali, il contenimento dei costi e il risparmio energetico, l’impatto ambientale e le mutazioni climatiche, la complessità della normativa edilizia e la sempre più diffusa cognizione di causa da parte dei committenti, una volta solo comprimari passivi del processo progettuale prima e costruttivo dopo.

Ogni progetto è una storia a sé, ogni architettura ha una sua spiccata diversità e personalità, ma ogni nostra realizzazione deve sempre manifestare coerenza con quelle che l’hanno preceduta e, nonostante iter progettuali, committenti e contesti diversi, riconoscibilità di carattere, stile e immagine: elementi che costituiscono la cifra dello studio, il suo orgoglio, la consapevolezza di marcare tempo e  spazio con interventi senza età, destinati a durare senza passare di moda, perché non di moda, non effimeri, non copie sterili di tendenze passeggere.

Che siano case, chiese o musei, interni lussuosi o modesti appartamenti di giovani coppie, negozi, show-room e stand di fiere, ville o villaggi, sia in Italia  che all’estero, due sono gli obbiettivi fondamentali che ci curiamo sempre di perseguire: la contemporaneità senza compromessi e la valenza etica di quanto viene progettato e realizzato.